Accedi o registrati

Sei un nuovo utente? Registrati

Hai un account su un social network? Accedi con il profilo che preferisci


Hai un account CrazyForSport o Gioca?

CRONACHE SPORTIVE

26/03/2019
Dream Team padrone del proprio destino. Battuto anche il Monte Sant'Angelo

Il Dream Team non ha intenzione di svegliarsi. E continua a sognare. Ora, finalmente, è in zona playoff. Merito della vittoria casalinga di sabato pomeriggio, quando, allo Sport Center, gli uomini di mister Fabio Foggetti hanno battuto per 5-4 un arrembante Monte Sant’Angelo. Che però, nonostante un finale al cardiopalma, si è arreso sotto i colpi di Ignomiriello (autore di una doppietta), Solimini e De Palma, con un’autorete. Il pareggio casalingo del Just Mola contro l’Azzurri Conversano e la sconfitta del Futsal Andria contro la Polisportiva five Bitonto hanno completato l’opera.  
Ora, tutto si decide nell’ultima giornata di campionato, in programma sabato alle 16. In un autentico spareggio per accedere ai playoff: il Dream Team affronterà, in trasferta, l’Audace Monopoli, che occupa il quarto posto, a più uno dei palesi. In caso di vittoria, sarebbe matematica la partecipazione ai playoff e il quarto posto. In caso contrario, invece, a meno che Andria, Trulli e Grotte e Mola non perdano contemporaneamente, dovrebbe dire addio alle speranze di promozione. Ma è una possibilità che i biancocelesti non considerano. Conta solo vincere.
 

Le altre partite

ApuliaSport – Trulli e Grotte 2-23
Audace Monopoli – Futsal Brindisi 5-4
Futsal Andria – Polisportiva five Bitonto 3-7
Futsal Barletta – Olympique Ostuni 7-7
Just Mola – Azzurri Conversano 7-7
Real Castellaneta – Gioco calcio tra amici 17-2
San Ferdinando – Editalia 11-7.
 

La classifica

Editalia 57
Olympique Ostuni 56
Futsal Barletta 53
Audace Monopoli 51
Dream Team 50

Futsal Andria 49
Trulli e Grotte 49
Just Mola 49
San Ferdinando 46
Polisportiva five Bitonto 44
Futsal Monte Sant’Angelo 40
Azzurri Conversano 39
Real Castellaneta 37
Futsal Brindisi 35

Gioco calcio tra amici 11*
Apulia Sport 0*

* già retrocesse